Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Ustioni chimiche: sintomi, diagnosi e trattamento

Un’ustione chimica può verificarsi quando una persona entra in contatto diretto con una sostanza chimica o con i suoi fumi.

Le ustioni chimiche possono accadere a chiunque in qualsiasi luogo – a casa, al lavoro, a scuola, all’aperto o in un attacco.

Le ustioni chimiche causano alcuni danni alla pelle, ma la maggior parte delle persone guarisce completamente senza gravi conseguenze per la salute. Forti ustioni chimiche richiedono cure immediate di emergenza per prevenire complicazioni e, in alcuni casi, la morte.

Cause comuni di ustioni chimiche

bottiglia di candeggina

La maggior parte delle ustioni chimiche si verificano a seguito di un uso improprio dei prodotti. Alcuni dei prodotti domestici e di lavoro più comuni legati alle ustioni chimiche includono:

  • acido della batteria dell’auto
  • candeggiare
  • ammoniaca
  • pulitori di piscine
  • pulitori di servizi igienici e di scarico
  • pulitori del forno
  • fertilizzanti
  • detergenti per metalli
  • mix di cemento
  • diluenti per vernici

Molti altri prodotti utilizzati a casa e al lavoro possono contenere sostanze chimiche che causano ustioni.

Chiunque conservi le sostanze chimiche per qualsiasi motivo deve conservare le sostanze chimiche in modo sicuro per evitare incidenti. Devono inoltre etichettare i contenitori in caso di esposizione in modo che i medici sappiano quali sostanze chimiche hanno a che fare.

Sintomi

Le ustioni chimiche tendono ad essere ustioni profonde ei sintomi di un’ustione chimica variano a seconda di una varietà di fattori.

I sintomi dell’ustione chimica dipendono da:

  • quando la pelle era a contatto con la sostanza chimica
  • se la sostanza chimica è stata inalata, ingerita o toccata
  • se ci fossero tagli aperti durante il contatto
  • la posizione del contatto sul corpo
  • la quantità e la forza della sostanza chimica
  • se la sostanza chimica fosse gas, liquido o solido

Conoscere il tipo di sostanza chimica che ha causato la masterizzazione è importante. I sintomi variano in base a come la sostanza chimica reagisce una volta a contatto con la pelle, gli occhi o l’interno del corpo. I sintomi variano anche se la sostanza chimica è stata ingerita o inalata.

I sintomi generali e comuni delle sostanze chimiche che toccano la pelle e gli occhi sono:

  • la pelle che appare nera o morta
  • irritazione, arrossamento o bruciore nell’area colpita
  • intorpidimento e dolore nelle zone colpite
  • cambiamento di visione o perdita se la sostanza chimica viene a contatto con gli occhi

Se qualcuno ha ingerito o inalato una sostanza chimica, potrebbero verificarsi uno o più dei seguenti sintomi:

  • battito cardiaco irregolare o arresto cardiaco
  • bassa pressione sanguigna
  • mancanza di respiro
  • mal di testa
  • tosse
  • vertigini
  • convulsioni
  • contrazioni muscolari

Cerco assistenza medica

bruciatura chimica sulla mano sinistra di un uomo

Se qualcuno è stato esposto a una sostanza chimica che colpisce la pelle o gli occhi, la prima cosa da fare è togliere i vestiti contaminati. Dovrebbero quindi lavare l’area interessata con acqua per almeno 20 minuti. Se questo viene fatto abbastanza velocemente, le ustioni saranno meno gravi e il tempo di recupero potrebbe essere ridotto.

Le ustioni chimiche spesso richiedono un qualche tipo di trattamento medico o un viaggio in ospedale.

Se un genitore sospetta che un bambino abbia inalato o ingerito una sostanza chimica, il genitore dovrebbe prima chiamare il suo centro antiveleni locale e scoprire come procedere per evitare ulteriori lesioni.

Per gravi ustioni ed esposizioni chimiche, è una buona idea richiedere servizi medici di emergenza.

Alcuni esempi in cui i servizi di emergenza dovrebbero essere chiamati includono quando:

  • La persona si sente svenire, ha una carnagione pallida, una pelle umida o una respirazione superficiale. Questi potrebbero essere sintomi di shock.
  • La sostanza chimica ha attraversato il primo strato di pelle o l’area interessata della pelle è più grande di 3 pollici.
  • L’ustione colpisce gli occhi, le mani, i piedi, il viso, l’inguine, i glutei o un’articolazione maggiore.

Nel pronto soccorso, la persona verrà valutata rapidamente per determinare quanto tessuto è stato colpito e l’entità della lesione. Dopo la valutazione, saranno stabilizzati.

I medici possono svolgere ulteriori lavori di laboratorio e altri test diagnostici per determinare ulteriori problemi di salute. Un piano di trattamento sarà quindi preparato in base alle condizioni generali della persona, al tipo di esposizione e alla probabilità che i sintomi della persona possano peggiorare.

Trattamento di ustioni chimiche

Le ustioni possono causare gonfiore, vesciche, cicatrici, dolore, shock e possono persino essere fatali. Possono anche causare infezioni. Il trattamento dipenderà dalla causa, dalla gravità, dalla profondità delle ustioni e dall’estensione del tessuto che è stato danneggiato.

Il primo passo nel trattamento è determinare il tipo di ustione, come segue:

  • ustioni di primo grado colpiscono lo strato superiore della pelle
  • ustioni di secondo grado causano lesioni al secondo strato di pelle
  • ustioni di terzo grado colpiscono gli strati più profondi della pelle e dei tessuti sottostanti

A seconda della gravità della bruciatura, i medici impiegheranno diversi metodi per trattare le ustioni chimiche, come ad esempio:

  • antibiotici e farmaci anti-prurito
  • fluidi somministrati attraverso la vena – perdita di liquidi in comune con le ustioni
  • pulizia e rimozione del tessuto morto
  • innesto cutaneo: rimuove la pelle sana da una parte del corpo per coprire la ferita

Ustioni chimiche più gravi richiedono riabilitazione, che può includere:

  • sostituzione della pelle
  • gestione del dolore
  • chirurgia plastica
  • terapia occupazionale
  • consulenza

Chi è a rischio?

irrorazione di colture

Le persone a più alto rischio di ustioni chimiche sono i neonati, i bambini piccoli, gli adulti più anziani e le persone con disabilità perché questi gruppi potrebbero non essere in grado di gestire i prodotti chimici in modo appropriato.

Altri a rischio sono quelli che lavorano in industrie dove l’esposizione di sostanze chimiche alla pelle è comune.

Le ustioni chimiche a casa sono talvolta legate a prodotti cosmetici, tra cui peeling chimici e creme per l’acne. Mentre questi tipi di ustioni sono rari, possono causare lesioni e complicazioni molto gravi.

Uno studio ha esaminato il caso di un uomo asiatico di 38 anni che stava usando un trattamento contro l’acne. Dopo aver visto buoni risultati, l’uomo ha aumentato la dose giornaliera del medicinale.

Nel giro di pochi giorni, questo ha provocato ustioni chimiche al primo strato di pelle sulla maggior parte della sua faccia. L’uomo è stato curato per le sue ustioni chimiche ma non è tornato per il follow-up, lasciando i ricercatori insicuri sul suo esito del trattamento.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riferiscono che oltre 13 milioni di americani lavorano in settori in cui la pelle e gli occhi possono essere esposti a sostanze chimiche. Alcuni di questi settori includono:

  • agricoltura
  • produzione
  • mezzi di trasporto
  • utilità
  • assistenza sanitaria
  • costruzione

Un rapporto del Joseph M. Still Burn Center del Doctors Hospital di Augusta, GA, ha rilevato che le ustioni chimiche rappresentavano il 16% delle ustioni. In questo centro di ustioni, le ustioni chimiche possono rappresentare il 42% delle lesioni correlate al lavoro.

Secondo una revisione del trattamento delle ustioni chimiche durante un periodo di 2 anni in un ambiente di pronto soccorso, le ustioni chimiche causano più danni ai tessuti rispetto ad altri tipi di ustioni. I ricercatori hanno notato che la gravità di questo tipo di ferite era dovuta all’elevata tossicità delle sostanze chimiche industriali e ai metodi di utilizzo.

La noncuranza è stata la ragione più comune per la lesione delle aree esposte del corpo sul posto di lavoro. Tuttavia, i ricercatori hanno notato che i protocolli di sicurezza sul luogo di lavoro, la formazione e le attrezzature protettive hanno portato a un numero inferiore di incidenti, risultati migliori e meno morti legate a ustioni chimiche.

prospettiva

Le prospettive per le ustioni chimiche dipendono dalla gravità della lesione. Le ustioni chimiche più importanti si cureranno più rapidamente con il trattamento mentre le ferite più gravi richiedono metodi di trattamento estesi e più avanzati.

La maggior parte delle persone può recuperare e avere una vita normale con adeguati servizi di trattamento e riabilitazione, se necessario.

Like this post? Please share to your friends: