Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Uveite: cosa devi sapere

L’uveite si riferisce generalmente a una serie di condizioni che causano l’infiammazione dello strato medio dell’occhio, l’uvea e i tessuti circostanti. Può essere doloroso, l’occhio o gli occhi possono essere rossi e la vista potrebbe essere torbida.

Una lesione agli occhi, un’infezione virale o batterica e alcune malattie sottostanti possono causare uveite. Può causare gonfiore e danni ai tessuti dell’occhio. Non trattato, può portare alla perdita della vista. Può interessare uno o entrambi gli occhi.

Il termine uveite non è usato solo per riferirsi a un’infiammazione dell’uvea, ma a qualsiasi parte dell’interno dell’occhio. Non è una singola malattia e ha cause diverse.

È la quinta causa principale di perdita della vista negli Stati Uniti, e quindi ha gravi implicazioni sociali ed economiche.

Colpisce principalmente le persone di età compresa tra 20 anni e 60 anni.

tipi

[occhio rosso un segno di uveite]

L’uvea consiste collettivamente dell’iride, della coroide dell’occhio e del corpo ciliare. L’infiammazione dell’iride o dell’irite è il tipo più comune di uveite.

L’uvea è noto anche come strato uveale, mantello uveale, tratto uveale o tunica vascolare.

L’uvea consiste di:

  • L’iride, la parte colorata dell’occhio che circonda la pupilla
  • Il pars plana, uno degli strati dell’occhio
  • La coroide, uno strato centrale sottile e vascolare tra il bianco dell’occhio, o la sclera e la retina, la parte sensibile alla luce nella parte posteriore dell’occhio
  • Il corpo ciliare, un anello di muscoli dietro l’iride; questo corpo di tessuto collega l’iride con la coroide

Esistono diversi tipi di uveite.

L’uveite anteriore è anche nota come irite, colpisce la parte colorata dell’occhio, l’iride. L’iridociclite è simile, ma include l’infiammazione del corpo ciliare.

L’uveite intermedia può essere vitrite o pars planite. La vitrite è un’infiammazione della parte dell’occhio simile alla gelatina, la cavità vitrea. Un’infiammazione del pars plana si chiama pars planite.

L’uveite posteriore è un’infiammazione della retina e della coroide. Posteriore si riferisce alla parte posteriore dell’occhio.

La pan-uveite è un’infiammazione in tutti gli strati dell’uvea.

Sintomi

Segni e sintomi di uveite possono includere:

  • Problemi generali di visione, compresa visione offuscata o torbida
  • Galleggianti, punti negli occhi che sembrano piccole aste o catene di bolle trasparenti che fluttuano nel campo visivo
  • Dolore agli occhi e arrossamento
  • Fotofobia, un’anormale sensibilità alla luce
  • Mal di testa
  • Un piccolo allievo
  • Alterazione del colore dell’iride

I sintomi possono comparire gradualmente o rapidamente.

Le cause

La causa esatta dell’uveite è spesso poco chiara, ma alcuni fattori aumentano le probabilità che ciò accada.

Questi includono:

  • Artrite giovanile, psoriasi e altre malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide
  • Disturbi infiammatori, come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa
  • AIDS / HIV e altre malattie che indeboliscono il sistema immunitario

Le infezioni che aumentano il rischio di uveite includono l’HIV, la brucellosi, herpes simplex, herpes zoster, leptospirosi, malattia di Lyme, la sifilide, toxocariasi, toxoplasmosi, e la tubercolosi (TB).

L’uveite può presentarsi come una normale risposta immunitaria per combattere un’infezione all’interno dell’occhio.

La ricerca suggerisce che potrebbe esserci un legame tra inchiostro nero del tatuaggio e uveite. Si pensa che il tatuaggio sulla pelle possa innescare una risposta immunitaria che colpisce sia gli occhi che la pelle, in alcune persone.

Diagnosi

Un oftalmologo o un oculista chiederà informazioni su segni, sintomi e storia medica generale.

[visita oculare per l'uveite]

È importante sapere se l’uveite è causata da un processo infettivo o da una malattia sottostante.

Se un’altra condizione sembra essere alla base dell’uveite, l’oftalmologo può riferire il paziente a uno specialista per assicurarsi che tale condizione riceva un trattamento adeguato.

L’oftalmologo guarderà l’occhio con una speciale lampada a fessura. Quando la luce colpisce l’interno dell’occhio, il medico può determinare se quell’area è limpida o nebbiosa.

Se c’è un’infiammazione nell’iride, i pazienti possono avvertire dolore quando la pupilla si contrae, ovvero quando la luce colpisce.

Se è presente uveite, i globuli bianchi e le proteine ​​nel liquido oculare possono essere visti attraverso il microscopio.

Il medico può anche prescrivere esami del sangue e radiografie.

Trattamento

Un paziente con uveite che riceve un trattamento tempestivo e appropriato di solito si riprenderà. Senza trattamento, c’è il rischio di cataratta, glaucoma, cheratopatia della fascia, edema retinico e perdita permanente della vista.

Antibiotici o farmaci antivirali verranno utilizzati in caso di infezione.

Talvolta vengono somministrati anche farmaci anti corticosteroidi, sotto forma di collirio (prednisolone acetato), compresse o come iniezione nell’occhio. Gli steroidi sono efficaci nel trattamento delle infiammazioni. Prima di somministrare corticosteroidi, è importante escludere le ulcere corneali utilizzando un test colorante a fluorescenza.

Gli immunosoppressori possono essere raccomandati se i sintomi sono molto gravi e vi è il rischio di perdita della vista o se il paziente non ha risposto bene ad altre terapie.

Collirio midriatico, come atropina o ciclopentolato, dilata la pupilla e aiuta l’occhio a guarire. Aiuta anche con il dolore agli occhi e impedisce alla pupilla di attaccarsi all’obiettivo. Ci possono essere visione offuscata e insolita sensibilità alla luce, nota come fotofobia.

complicazioni

Con un trattamento tempestivo e adeguato e un attento monitoraggio, le probabilità di complicanze sono significativamente ridotte.

Se si verificano, possono includere:

  • Glaucoma
  • cataratta
  • Edema maculare
  • Tessuto cicatriziale
  • Distacco della retina o retina distaccata
  • Perdita della vista

La ricerca è in corso per scoprire chi ha più probabilità di sviluppare uveite, le possibili cause e nuovi modi di trattarlo.

Like this post? Please share to your friends: