Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Vino o birra? I diversi effetti dell’alcol sull’umore

Ti senti rilassato, energico, con gli occhi pieni di lacrime o arrabbiato dopo aver bevuto qualcosa? Un nuovo studio suggerisce che ciò che si beve – essere quella birra, vino o alcolici – può fare la differenza su come ci si sente.

bevande diverse con spicchi di lime

I ricercatori del National Health System Trust di Public Health Wales e del King’s College London – entrambi nel Regno Unito – si sono rivolti al grande pubblico per cercare di capire quali diversi tipi di alcol fanno alle nostre emozioni.

Se ti senti rilassato quando hai una birra con i tuoi amici dopo il lavoro, ma un bicchiere di whisky sulle rocce ti fa venire voglia di litigare con il tuo vicino rumoroso, allora non sei solo.

Il Prof. Mark Bellis e colleghi hanno scoperto che alcune bevande sono probabilmente associate a particolari stati emotivi più di altri. Gli spiriti, dicono, sono più spesso associati a stati d’animo negativi, mentre i vini e la birra più spesso suscitano una risposta positiva.

“Per secoli”, dice il prof. Bellis, “la storia di rum, gin, vodka e altri spiriti è stata intrisa di violenza.Questo studio globale suggerisce che anche oggi il consumo di alcolici è più probabile che provochi sentimenti di aggressività rispetto ad altre bevande. “

I risultati dei ricercatori sono stati pubblicati ieri a.

Gli spiriti aumentano l’energia, ma anche l’aggressività

Nel loro studio, il prof. Bellis e il team hanno utilizzato dati anonimi della Global Drug Survey, che è il più grande sondaggio online che si occupa del consumo di alcol e di droghe illecite tra gli adulti di tutto il mondo.

Il sondaggio chiede, tra le altre domande, come si sentono gli intervistati quando bevono diversi tipi di bevande alcoliche – birra, vino rosso e vino bianco e liquori – in contesti diversi, come a casa o in un contesto sociale.

Gli intervistati hanno scelto una serie di stati emotivi, tra cui: sentirsi più energici, rilassati, sexy o sicuri; o sentirsi stanchi, malati, irrequieti, più aggressivi o in lacrime.

I ricercatori hanno analizzato le risposte di 29.836 partecipanti allo studio tra i 18 ei 34 anni di età, provenienti da 21 paesi. Questi intervistati hanno riferito di aver bevuto tutti i tipi di alcolici citati nel sondaggio negli ultimi 12 mesi e hanno fornito le risposte più complete al questionario.

Coerentemente, i partecipanti hanno riferito diverse risposte emotive a diverse bevande alcoliche.

Il vino rosso e la birra sono stati segnalati come i drink più rilassanti, con il 52,8% degli intervistati che afferma che il primo ha aumentato il rilassamento e quasi il 50% indica che la birra li ha aiutati a rilassarsi.

Gli alcolici sono stati segnalati come i meno favorevoli ad uno stato di rilassamento, in quanto solo il 20% degli intervistati ha dichiarato che le bevande distillate li hanno aiutati ad alleviare la tensione.

Quasi il 30 percento degli intervistati che hanno bevuto alcolici ha affermato di sentirsi più aggressivi quando hanno scelto questo tipo di alcol. Al contrario, solo il 2,5 percento dei bevitori di vino rosso ha accusato questa bevanda di un aumento dei sentimenti di aggressione.

Allo stesso tempo, tuttavia, più della metà degli intervistati ha riferito che gli spiriti hanno aumentato i livelli di fiducia e di energia, e il 42,4 per cento ha dichiarato che questi forti drink li hanno fatti sentire più sexy.

L’età, il genere e gli schemi di consumo sono importanti

È anche importante notare che gli effetti sono stati influenzati dal livello di istruzione degli intervistati, da quale paese provenivano e quanti anni avevano.

I ricercatori hanno notato che i partecipanti nel gruppo di età più giovane – cioè dai 18 ai 24 anni – indicavano in modo più coerente che qualsiasi bevanda alcolica, se consumata in un ambiente sociale, aumentava probabilmente la loro fiducia e i livelli di energia, e li faceva sentire più attraente.

Le donne erano anche più propense a riferire che qualsiasi tipo di alcol potesse suscitare qualcuno dei sentimenti nel sondaggio, a scapito dell’aggressione. Al contrario, gli uomini tendevano ad indicare più spesso che qualsiasi tipo di alcol aumentava l’aggressività.

Infine, i forti bevitori o coloro che hanno segnalato dipendenza da alcol erano sei volte più propensi dei bevitori occasionali a dire che qualsiasi bevanda alcolica li faceva sentire più aggressivi.

L’aggressività e il pianto erano spesso segnalati anche da forti bevitori, indipendentemente dal fatto che bevessero a casa, da soli o con gli amici.

È interessante notare che anche il consumo eccessivo di alcol era legato a un aumento di energia; gli intervistati che tendevano a bere molto erano cinque volte più propensi dei bevitori occasionali a dire di sentirsi rinvigoriti dall’alcol.

Bere eccessivo legato alle aspettative?

Il team spiega che questi risultati suggeriscono che le persone che bevono eccessivamente potrebbero sentirsi motivate a farlo perché si aspettano che l’alcol stimoli le emozioni positive.

Tuttavia, il prof. Bellis e colleghi avvertono che la relazione tra il tipo di alcol che beviamo e il modo in cui finiamo per sentirci potrebbe non essere causale, poiché si trattava solo di uno studio osservazionale.

Spiegano anche che il nostro stato emotivo dopo una bevanda rigida può essere influenzato in modo significativo dal contesto del consumo, da come viene pubblicizzata la bevanda e dalla quantità di alcol che contiene.

Tuttavia, concludono il loro articolo sostenendo che è importante capire in che modo le persone credono che l’alcol li faccia sentire in grado di attuare politiche più efficaci per la prevenzione del consumo eccessivo. Dicono:

“Comprendere le emozioni associate al consumo di alcol è fondamentale per affrontare l’abuso di alcool, fornendo informazioni su quali emozioni influenzano la scelta delle bevande tra i diversi gruppi della popolazione”.

Like this post? Please share to your friends: