Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Vista restaurata dopo 55 anni di cecità dopo il distacco della retina

La chirurgia ha restituito la vista agli occhi di un uomo che per 55 anni ha avuto una retina distaccata che lo ha lasciato cieco nell’occhio destro dopo essere stato colpito da una pietra quando aveva 8 anni. Pensato per essere la prima volta che la vista è stata ripristinata dopo un lungo periodo di cecità dopo il distacco della retina, i medici sperano che il risultato possa aiutare a ripristinare la vista in altri pazienti, ad esempio l’incombinazione con il trattamento delle cellule staminali per ricrescere le cellule perse attraverso la retina.

Un rapporto, che descrive come i medici della New York Eye and Ear Infirmary (NYEEI) sono riusciti a ripristinare la vista funzionale nell’occhio di un paziente dopo 55 anni di cecità a seguito di un incidente infantile, sta per essere pubblicato nella rivista di accesso aperto dei casi clinici .

Il primo autore Dr Olusola Olawoye, un beneficiario di una Fellowship del Consiglio Internazionale di Oftalmologia del 2009 per la formazione al NYEEI, ha dichiarato alla stampa che:

“Per quanto a nostra conoscenza, questo è il primo rapporto sul recupero visivo in un paziente con retinolitetilazione traumatica di vecchia data”.

La retina è un sottile strato di cellule sensibili alla luce nella parte posteriore dell’occhio. Raramente diventa distaccato, ma quando lo fa, più frequentemente a causa di trauma cranico, età o diabete, si allontana dal suo flusso sanguigno, lasciando le cellule della retina senza ossigeno e sostanze nutritive, e alla fine si estinguono.

Se la retina rimane distaccata per un lungo periodo di tempo, poiché le cellule sono morte, è spesso impossibile ripristinare la vista, anche se fisicamente, la retina viene sottoposta a successo.

Anche se ha subito un intervento chirurgico a 23 anni per rimuovere una cataratta, e questo ha temporaneamente ripristinato la capacità di vedere la luce, l’uomo di 63 anni in questo caso era completamente cieco all’occhio destro quando è andato al NYEE accusando dolore occhio.

Quando lo hanno esaminato, i medici hanno scoperto che aveva un ifema totale (dove il sangue si accumula nella parte anteriore dell’occhio), glaucoma neovascolare (un tipo secondario di glaucoma che deriva dalla crescita di nuovi vasi sanguigni in aree in cui non appartengono), alto pressione intraoculare (alta pressione nel liquido all’interno dell’occhio) e retina distaccata.

La prima cosa che hanno fatto è stata quella di trattare l’alta pressione nell’occhio per alleviare il dolore.

Una volta che la pressione oculare era stabile, i medici hanno poi trattato il glaucoma neovascolare con la terapia con anticorpi monoclonali. Con sorpresa a sorpresa, il paziente iniziò a vedere un po ‘di luce in quell’occhio.

Dopo questo risultato incoraggiante, hanno deciso di provare un intervento chirurgico per riattaccare la retina. L’operazione ha avuto un tale successo che il paziente è riuscito a vedere abbastanza bene da contare le dita a cinque metri di distanza.

Anche se aveva bisogno di un’altra operazione 12 mesi più tardi, quando le cicatrici all’interno dei suoi occhi stavano costringendo parti della retina a detacagain, questo ebbe anche successo.

Olawoye ha detto:

“Questo non è solo un grande risultato per il nostro paziente, ma ha implicazioni per il ripristino della vista in altri pazienti, specialmente nel contesto della ricerca sulle cellule staminali in cellule progenitrici della retina che possono essere trapiantate in retine malate per la restorevisione.”

Nonostante siano soddisfatti dei risultati per questo paziente, altri esperti sono stati più cauti riguardo alle implicazioni per gli altri.

BBC News riferisce che i chirurghi affermano che l’operazione è andata a buon fine a causa della bassa “altezza” del distacco della retina (misurazione della distanza tra la superficie esterna staccata della parte sensibile alla luce della retina e il pigmentatore sottostante).

Lyndon da Cruz, un chirurgo oftalmico consulente al Moorfields Eye Hospital di Londra, il cui interesse di ricerca include il trapianto di cellule per la distrofia retinica, ha ricordato al quotidiano britannico Daily Express che il paziente in questo caso sperimenta solo un miglioramento della vista.

Puoi ricollegare la retina dopo 55 anni, ma la vista non si limita a “tornare alla normalità”, ha detto, aggiungendo:

“Questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di cellule staminali per supportare le cellule retiniche dopo il riattacco”.

“Recupero visivo in un paziente con ifema totale, glaucoma neovascolare, distacco retinico di lunga durata e assenza di visione della percezione della luce: un caso clinico”
Olusola Olawoye, Christopher C Teng, Uri Shabto, Jeffrey M Liebmann, Francis A L’Esperance e Robert Ritch.
Journal of Medical Case Reports (inpress), doi: 10.1186 / 1752-1947-5-221

Scritto da: Catharine Paddock, PhD

Like this post? Please share to your friends: